martedì 12 dicembre 2017

Durkopp 1928


Ringraziamo il nostro caro amico Paolo da Torino che torna nuovamente a stupirci con questa nuova eccezionale acquisizione!!!



Trattasi infatti di un raro modello del 1928 da turismo completissimo e perfettamente conservato.... si intravede ancora la traccia di decal sul tubo obliquo....









Da notare il tipico movimento a campana e il carter di casa Durkopp, le innumerevoli parti marchiate, i cerchi con targhetta "kromprinz"e i pedali con oliatori a fascetta.....







Grazie Paolo per aver condiviso con noi..... e complimenti ancora per la tua splendida scuderia...

lunedì 4 dicembre 2017

FLAIG



Ciao a tutti amici lettori, scusate il periodo di lunga assenza a causa lavoro.... Cerchiamo dunque di ripartire a gonfie vele ringraziando e salutando il nostro nuovo amico Vincenzo da Verona che ci mostra davvero una rarità!!!! Una splendida FLAIG databile intorno agli anni 10 completa e molto ben conservata





Da notare il forte influsso inglese che contraddistingueva questa produzione Milanese....





Una particolare attenzione merita inoltre la marcatura dei mozzi raffigurante lo stemma di Milano


Grazie ancora Enzo per aver condiviso con noi e complimenti per la strepitosa acquisizione....

mercoledì 28 giugno 2017

Legnano Mod Electa 1927




Ringraziamo il proprietario Stefano dalla provincia di Venezia e il nostro amico Paolo Maria Caserta da Verona che ha favorito il cambio di scuderia di questa rarissima meraviglia di casa Bozzi e l'ha descritta come solo lui sa fare.....



"Cenerentola Rinane Principessa"
Le Legnano hanno avuto il ruolo immeritato di Cenerentole , mentre le due sorelle Bianchi e Dei andavano in giro in ghingheri .
Forse lo pensavo anche io , fino al giorno in cui ha avuto inizio una favola che avrei potuto intitolare
"La Bella Addormentata in Cascina"
Quando mi ero trovato davanti questa bici ,rugginosa sporca e impolverata oltre ogni limite , forse solo lo stringisella mi aveva fatto intuire che non si trattava di una popolana qualunque, ma che un cognome lo aveva .
Subito dopo era il numero sul telaio a farmi capire chi avevo davanti, una Legnano anni 20.
Un numero davanti al canotto di sterzo , inserito in un rettangolo, portato con l'orgoglio della nobildonna che indossa un collarino prezioso su un collo altero , per evidenziare la propria bellezza in modo intrigante .
E la cosa mi ha intrigato, perché la nobildonna mela sono portata a casa , per mostrarmi poco a poco i suoi segreti.
Un raro colore verde, non il solito nero, e' stato il primo segreto svelatomi non tanto dalla nobildonna , quanto dalla spugna che ha tolto tutto lo sporco .
Facendomi sempre più ardito , l'ho svestita del tutto , e mentre le decal apparivano come i nei di una Femme Fatale bellissima , una serie di marchiature , codici, cifre, date ,stampigliature . Mi hanno recitato lo stemma araldico di questa bici .
Eletta , dunque , fra le elette, anzi direi "Electa".
Una bici che non si concede a tutti , molto rara, un emblema di orgogliosa Italianità produttiva.
Una Cenerentola che a ben vedere non è mai stata tale .
Forse fa qualche parte troveremo una Regina Cattiva di Biancaneve , cioè la Bianchi R Super , ma stiamo tranquilli che da buona Regina cattiva la R Super con i suoi incantesimi ci farà credere di essere quello che non è , sopratutto per le varie aggiunte e taroccature del Nano Tremotino di turno .
Qui invece , abbiamo una nobildonna che si è data a pochi , una nobildonna che non elargisce le proprie grazie se non a chi abbia tutto il potenziale dei Sette Nani messi insieme .
Insomma , arrivo a pensare che si sia data solo ad un Superdotato , in materia di tecniche di restauro conservativo , di passione e, possiamo anche dirlo di "fortuna" .
Per poterla conquistare del tutto , ho dovuto farle un regalo , il patacchino che mancava , rarissimo e raffinatissimo.
Per lei , dunque , sono stato all'attesissima fiera annuale della ruggine , dove ho trovato l'agognato oggetto da portare alla mia Amata .
Lei lo ha accettato di buon grado , sicché adesso posso dire che mi si è concessa del tutto .
Ed ho scoperto che Cenerentola non è mai stata Cenerentola , e che posso cavalcarla anche dopo la mezzanotte , non si trasforma in zucca e rimane una principessa .

                                                                          Paolo Maria Caserta

















Legnano Electa 1927
Gomme Pirelli Stella 28x1/2
Manopole in corno
Bronzino Legnano
Pattini freni Pirelli Stella
Maniglia saltafossi brevettata
Lucchetto ad arco
Paramanubrio Amba
Pedali Sheffield
Ruota libera Perry
Catena Conventry
Gemma a cono bugnata
Sella a riccioli sostituiti due rivetti
Il codino era stato sostituito è stato pulito la ruggine farà il suo corso


UNA NOTA IMPORTANTE
il fregio sul bronzino, e soprattutto il PATACCHIO, hanno uno stile inconfondibilmente stupedno, ART DECO italiano.



giovedì 15 giugno 2017

Umberto Dei Oro 1939


Ringraziamo il nostro amico Marcello da Piacenza che ci mostra il suo ultimo ritrovamento...


La bici in questione e' una Dei Oro del 1939 "Ballon" da 26 x 1/2 con una caratteristica particolare, una sorta di optional dell'epoca. Monta infatti una splendida coppia di parafanghi aerodinamici con prolungamento anteriore, corazzatura completa e ventagli disponibili solo su richiesta!!!





Complimenti Marcello per il bel restauro conservativo e per il raro ritrovamento....